Dunyayi Kurtaran Adam (alias “Star Wars Turco”)

Ma per cortesia!

Di: Çetin Inanç
Con: Cüneyt Arkin, Aytekin Akkaya,Hüseyin Peyda

Quest’oggi parliamo di politica, più precisamente dell’entrata della Turchia nella UE. Ebbene, io proporrei di dichiararsi disponibili all’ingresso in Europa,ma a due condizioni: la prima è il rispetto dei parametri UE su economia e diritti umani. La seconda è l’obbligo costituzionale, per tutti i cittadini turchi, di vedere questo film. Chiedo se ne discuta ufficialmente a Bruxelles. Perchè mai, prima d’ora, avevamo assistito ad una simile presa in giro dello spettatore. Questo scempio cinematografico è noto come “lo Star Wars turco”, e non per la trama (trama?), che è completamente diversa, quanto per una singolare caratteristica: una buona metà del film è costituita da pezzi di altri film, copiati e incollati senza vergogna dallo scervellato regista. Ma è legale? Boh, sembrerebbe di sì, almeno in Turchia negli anni ottanta; non siamo sicuri che negli USA funzionasse così. La cosa divertente è che lo stesso discorso vale per le musiche: non perdetevi l’addestramento e gli scontri con sottofondo di Indiana Jones, il duello finale con Flash dei Queen, e musiche di Blade Runner, Guerre Stellari, Il mago di Oz sparse qua e là. La trama? Bè, non esiste una trama. Ci sono dei personaggi, ma nessuna trama. A proposito: i protagonisti sono “i due più forti guerrieri turchi”, che approdano in modo alquanto incomprensibile su un pianeta dove trovano il dittatore dell’universo, detto “il Mago”, bello pronto per il carnevale di Rio con la sua barba folta e i suoi mascheroni di cartone, che si ciba di sangue e cervelli umani e vuole distruggere o conquistare la Terra, proprio così, o una o l’altra, a seconda di come gli gira. E ci riesce anche, ma a nessuno sembra importare più di tanto. Poi c’è una specie di Cicciolina dei bei tempi accompagnata dal figlio e dal padre rincitrullito: la tipa sta zitta per tutto il film, finchè l’eroe non recupera la spada laser, mirabile cartonato a forma di fulmine; a quel punto si mette a parlare, ma a noi andava bene anche prima per quel che serve. Se escludiamo il robottone-elettrodomestico e i ridicoli scagnozzi pelosi, non ci sono altri personaggi di rilievo. Il tutto si snoda attraverso noiosissimi combattimenti e dissertazioni religiose, in cui si mischiano Islam, Cristianesimo, Maya e Aztechi. Non ci viene risparmiato niente: le scene degli zombi, del ragno e dei templi greci non sono nulla in confronto alle arti marziali, alla cappelletta cristiana e soprattutto ai tappeti elastici, usati per tutto il film più o meno a casaccio e senza neppure eliminare il tipico “sproing!” di sottofondo. Ma la cosa più terribile non sono tanto i presunti effetti speciali, quanto la scarsissima qualità tecnica del film. Prendiamo Il pianeta dei dinosauri, piacevole esempio di ignoranza fantacinematografica. Ecco, dopo aver visto questo pare Avatar. Il doppiaggio turco è inguardabile, soprattutto nelle scene copiaincollate da Star Wars, il montaggio è da codice penale, le inquadrature sono ripetute fino alla nausea, le leggi della fisica completamente ignorate, la logica narrativa neppure presa in considerazione. Gli stunt-men, che pure lavorano in modo ridicolo, sono il problema minore di questa immane catastrofe filmica, impossibile da guardare intera (chi scrive ha fatto più pause-sigaretta di Funari tra un programma in tv e l’altro). Le scene trash che resteranno nella storia sono ovviamente numerosissime: si va dal ridicolo intro che, nella fantasia del regista, dovrebbe spiegarci la storia della Terra, all’atterraggio incomprensibile, all’uso ingiustificato delle scene originali con il Millenium Falcon, astronave mai usata dai protagonisti. La morte di Alì (nome originalissimo), con tanto di fesserie parareligiose, è emozionante quanto un programma di Marzullo, così come la tentata seduzione di Alì da parte della regina (che poi verrà trasformata in ragno, ma così, senza un motivo, forse gli avanzavano delle scene con un ragno) non presenta il minimo pathos erotico. A un certo punto, poi, il protagonista, dopo essersi fatto il mazzo per trovare la patetica spada laser, la fonde (proprio così!) in una specie di secchio di diarrea per farci dei ridicoli guanti alla Iron Man, che non gli portano alcun potere! Continua a combattere esattamente come prima, sfondando pupazzoni peluche a mani nude e dividendo in due il cattivo (c’è un effetto ombra che fa scompisciare, non ve lo dico per non rovinare la sorpresa) con una mossa a dir poco oscena! In ogni caso, nulla di tutto questo potrà battere l’epico addestramento: qualcuno sarebbe in grado di spiegarmi a cosa serve prendere a manate la sabbia, peraltro senza alcuno sforzo? Perchè non ho mica capito. Meglio drogarsi.

Produzione: Turchia (1982)*
Punto di forza: tutto ciò che vi farà dire “no, dai, questo non succede”, succederà. E’ forse il film di fantascienza meno comprensibile della storia. Una perla.
Punto debole: punti deboli? Questo è l’ABC del trash, non ne ha!
Come trovarlo: lo status di cult lo rende facilmente reperibile un pò ovunque.
Da guardare: non è un film per tutti questo, procedete cauti ed evitate la visione a minori e donne incinte.

Un piccolo assaggio: http://www.youtube.com/watch?v=lrx7BZkmmcI (un trailer farlocchissimo!)

*Blade Runner: USA (1982), Star Wars: USA (1977), I predatori dell’arca perduta: USA (1981), Flash Gordon: USA (1980). Scusate, ma era doveroso.

Pubblicato il febbraio 21, 2011, in 1980 - 1989, Fantascienza con tag , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: