Missing in action 2 – Rombo di tuono 2

Braddock è tornato!

Di: Lance Hool
Con: Chuck Norris, Soon-Tek Oh, Steven Williams

Concludiamo con quest’ultima recensione (non in ordine crono-filmico) il trittico norrissiano sul Vietnam. Presentato dalle musiche di Brian May dei Queen e da titoli di testa degni di un horror anni ’50, questo prequel del primo episodio racconta le terribili avventure del granitico James Braddock durante la sua prigionia. Lui e i suoi compagni sono infatti alla mercè del colonnello Yin, forse il personaggio più cattivo mai portato sullo schermo: viscido, sadico, torturatore, traditore. Braddock, più sporco e sudicio che mai, riesce comunque a imporre la sua regola (neppure i soldati vietcong hanno il coraggio di contraddirlo!), rifiutandosi di confessari i crimini di guerra che gli sono imputati. A parte lo scontatissimo finale, la trama è tutta qui: l’ambientazione, infatti, non si sposta mai dal chilometro quadrato di foresta vietnamita (ma probabilmente è il Minnesota), se si esclude il penoso filmato di repertorio pro-Reagan in cui il presidente appare come un eroe che libererà i soldati ancora prigionieri (ma quando mai!). L’ora e mezza del film è quasi completamente occupata dalle ridicole torture cui sono sottoposti gli integerrimi americani; ridicole non, si badi bene, in quanto tali, ma per la loro esagerata cattiveria e inverosimiglianza. Tra le più insensate segnaliamo l’iniezione di oppio al soldato americano con la malaria; in seguito, il diabolico muso giallo porrà fine alle sue sofferenze bruciandolo vivo, e firmando così la sua condanna a morte per mano del Sommo. Poi Chuck viene appeso per i piedi, e costretto ad addentare un topo (?), cosa che il nostro eroe fa senza grossi problemi. A un certo punto c’è anche una scena ben fatta; lo so, sembra impossibile, ma vi assicuro che c’è: il fotoreporter che, fintosi un emissario di Amnesty International, tenta di liberare i prigionieri. L’attore è abbastanza bravo, e il personaggio è persino simpatico. Ovviamente, verrà fatto uccidere dal colonnello con una trovata narrativa tirata per la giacca, e le fievoli speranze dello spettatore moriranno con lui. Il finale…che ve lo racconto a fare, il finale? E’ la fotocopia del finale di Rombo di tuono 1, e sarà ripreso paro paro in Rombo di tuono 3. Per farla breve, Chuck fa saltare tutto, uccide il capo dei malvagi musi gialli e scappa con i patetici personaggi secondari.
Il film, uscito un anno dopo quel capolavoro che è Urla del silenzio, sembra ricalcarne (male) alcune scene. Se la mia impressione si rivelasse esatta, sarebbe un oltraggio: perchè vedete, qui non si parla del dramma di un uomo lontano da casa e distrutto da anni di prigionia (queste cose Chuck le lascia al commilitone giovane). No. Questo è l’ennesimo sfogo di Chuck Norris che, memore del fratello Weyland realmente caduto in Vietnam (ho già detto che il caduto ha tutto il mio rispetto), sublima la sua voglia di uccidere con questo pattume cinematografico razzista (non vorrei dire fascista). I vietnamiti sono immancabilmente stupidi, maniaci sessuali, sadici, ignoranti; per contro, gli americani sono tutti coraggiosi, integerrimi ed orgogliosi, persino il bieco traditore di colore (c’avrei giurato), che alla fine si riscatta in modo banalissimo morendo da eroe. Almeno il regista non è Aaron Norris…

Produzione: USA (1985)
Punto di forza: è noioso, ma non come si potrebbe pensare.
Punto debole: Chuck Norris non si impegna a fondo…
Come trovarlo: in qualsiasi formato.
Da guardare: in maratona con gli altri due film della saga.

Un piccolo assaggio: http://www.youtube.com/watch?v=c0S5SHc82w0 (l’epico scontro finale!)

Pubblicato il maggio 24, 2011, in 1980 - 1989, Azione con tag , , , , , , , , , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 2 commenti.

  1. dove scarico rombo di tuono 2 grazie

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: