Chuck Norris approves the referendum!

DisobbediteGli e sarete colpiti da un Suo calcio rotante.

 

Nel mio piccolo, vorrei avviare una piccola riflessione su ciò che sta accadendo. Il 12 e 13 giugno siamo chiamati a rispondere SI’ o NO all’abrogazione di alcune leggi. Il comune cittadino si farà una sua opinione sull’argomento, ma vorrei invitare chi, come me, considera Chuck Norris il padre, Claudio Fragasso il figlio e Marco Antonio Andolfi lo spirito santo a un riflessione.

Primo quesito: l’energia nucleare. Ricordiamo i numerosi danni prodotti da tale nefasta fonte energetica. Si va dai ratti giganti (Rats – Notte di terrore), alla resurrezione dei morti (Virus – L’inferno dei morti viventi), alla trasformazione di esimi scienziati in mostri privi di cervello (The beast of Yucca Flats). Che dire poi della Venezia post-atomica di Terminator 2 – Shocking dark, o della New York in cartapesta di 2019 – Dopo la caduta di New York? I più attenti noteranno come l’energia nucleare abbia prodotto soltanto mutazioni mostruose e proliferazione incontrollabile di titoli con il trattino (-) in mezzo. Che poi, servirà davvero? La ridicola fusione atomica non è neppure riuscita a fermare i malvagi pescioni di Megapiranha!

Secondo quesito: l’acqua pubblica. Acqua privatizzata significa dominio delle grandi multinazionali. Come si può privatizzare un bene di tutti? Ci aveva provato il malvagio Dog One con l’aria (Robot holocaust), con scarsi risultati. Che dire poi dei danni provocati dalle multinazionali con l’inquinamento, naturale conseguenza di un bisogno di concorrenza innato in certi individui? Volete forse ritrovarvi la casa piena di anfibi troppo cresciuti (Frogs), o lasciare che questi turbocapitalisti sciamannati rovinino passato, presente e futuro (Il risveglio del tuono)? Un appello: basta privatizzare!

Ultimo ma non meno importante quesito: il legittimo impedimento. Innanzitutto, un impedimento è legittimo solo se certificato da Chuck Norris. E poi, basta raccontarci storie: la malagiustizia ha lasciato a piede libero fior di criminali. Basta vedere il malvagio Chan (Ninja Thunderbolt) e don Raffaele Esposito, noto corruttore di giudici e istituzioni (L’uomo lupo contro la camorra). La malagiustizia ha impedito a Chuck Norris di farsi giustizia in Vietnam (Rombo di tuono), di combattere degnamente i cattivi e Satana in persona a causa di noie burocratiche (McQuade e Hellbound), senza contare la triste impunità degli spacciatori in Force of one.

Italiani! Abbiamo l’occasione di dire la nostra! Il 12 e 13 giugno, ci verranno poste 4 semplici domande, tutte riassumibili in “volete regole più giuste e trasparenti nei vostri confronti?”. La risposta giusta è SI’, ripetuto per 4 volte. Sì, lo so, è propaganda politica, forse un pò fuori luogo in un blog di critica cinematografica. Ma, come dice un caro amico, “qui la critica si ferma e comincio io, stronzo!” (Cobra). Votate, connazionali! Non per me, ma per Chuck Norris. Lui ha parlato, ed è Lui che dovete ascoltare. Nei secoli dei secoli, amen.

 

 

Pubblicato il giugno 6, 2011, in Avvisi ai naviganti con tag , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 2 commenti.

  1. e così sia!

  2. Elisa Calzaducca

    Anche io credo in Chuck Norris ù.ù
    Approvo😄

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: