Countdown – Armageddon

Indovinello: secondo voi quante bombe atomiche si vedono nel film?

[Krocodylus1991 & Nehovistecose]

Di: A.F. Silver
Con: Kim Little, Russell Reynolds, Clint Browning

Mai più. Giuro solennemente, qui, ora, di non guardare mai più un film della filiale Faith. Ultimamente sto cercando di limitare i prodotti Asylum in generale, non foss’altro che per evitare di monopolizzare il blog. La Faith Films, ricordiamolo, è quella sezione della Asylum che si occupa di polpettoni religiosi, ma non cose vagamente cristologiche tipo Terminator (lo so, pare una cazzata, ma non è così escludibile): no, roba per palati forti, scritta apposta per quelle inquietanti sette evangeliche americane che costituiscono la base dell’elettorato repubblicano più bigotto. Basterà la trama di questo putridume per esprimere meglio il concetto. La protagonista è moglie di un agente della CIA. Qui parte la prima stronzatona: in America rivelare l’identità di agenti CIA è un reato grave punito con il carcere, ma lei parla del marito e dei suoi colleghi con tutti, come niente fosse. Ad ogni modo, mentre il pianeta è in subbuglio, marito e figlioletta della donna scompaiono. In un modo che più forzato non si può, l’insopportabile bionda scopre che per trovare la figlia deve recarsi in Medio Oriente, per la precisione a Gerusalemme. E perchè mai? Boh. Mentre è lì, nel giro di poche ore si instaura un Nuovo Ordine Mondiale (manco le peggiori teorie complottiste!), da cui però Israele si trae inspiegabilmente fuori. A quel punto il presidente Romano (!), con un’orazione degna di Hitler, dichiara guerra allo stato ebraico, e si suppone la vinca. Quello che succede dopo mi è ignoto; c’è di mezzo la setta dei “veri credenti”, in tutto cinque-sei imbecilli (il budget è quel che è) fanatici che non si capisce bene cosa vogliano, più un capellone inespressivo che credo rappresenti Gesù (Clint Browning, già in Megapiranha). Alla fine lei ritrova la figlia, vede un uomo a cavallo e compaiono due belle citazioni bibliche su un uomo a cavallo. Fine del film.
Ho cercato a lungo su Internet una spiegazione di ciò che avevo visto, senza trovarla. Poi, ripensandoci, e memore anche delle corbellerie apocalittiche sparate in 2012 – Doomsday, tutto è diventato più chiaro: in pratica, quando qualcosa non funziona in maniera logica, è perchè Dio ha voluto così. Facciamo qualche esempio. Un tornado dalle dimensioni impressionanti colpisce Los Angeles (effetto speciale decisamente sopra la media), ma non ci è dato sapere quali siano le conseguenze. E poi, perchè a un certo punto i “veri credenti”, oltre che dei babbei, si rivelano essere pure degli infami assassini? E com’è che quando la protagonista è in prigione viene a liberarla proprio il capellone-Gesù? Bisogna dire, però, che non è tutta colpa della Asylum: il doppiaggio italiano, infatti, è repellente: la bambina è talmente insopportabile che ad un certo punto vorresti non la si ritrovasse più, e il reparto audio è così scombinato che spesso e volentieri non si capisce che cosa dicano i personaggi.  Purtroppo, nonostante questi vergognosi espedienti di sceneggiatura, il film non è granchè. Anzi, diciamolo, fa vomitare. Si può sorridere vedendo aerei ed elicotteri in CG, o le pessime esplosioni appiccicate direttamente sui fotogrammi un tanto al chilo, ma finisce lì. Sconsigliato.

Produzione: USA (2009)
Punto di forza: sinceramente, non riesco a trovarne.
Punto debole: è noioso, incomprensibile, ideologicamente vergognoso. E non fa neppure ridere.
Come trovarlo: la Minerva Pictures, invece di distribuire capolavori tipo Mega Shark VS Crocosaurus, spende dei soldi per questa porcata. Per cui sì, lo trovate anche in italiano.
Da guardare: per seguaci delle sette evangeliche americane.

Un piccolo assaggio:  (cos’è quel conto alla rovescia? Nel film non ve n’è traccia!)

Pubblicato il novembre 29, 2011, in 2000 - 2009, Catastrofici & Postatomici con tag , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 3 commenti.

  1. Sei un grande sn d’accordo in tutto con te….film vomitevole

  2. D”accordissimo, commento perfetto!

  3. sono pienamente d’accordo io vorrei tanto che la minerva pictures distribuisce in italia mega shark vs crocosaurs e non quella boiata di cowntdown armageddon

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: